Stop carbone: bene Legambiente

carbon pollution

Dalla Puglia, dove si è tenuto il IX Congresso nazionale dell’associazione ambientalista, Legambiente ha lanciato una moratoria sul carbone, una fonte fossile inquinante e obsoleta che dovrebbe essere sostituita al più presto dalle nuove tecnologie e dai progressi raggiunti con le rinnovali.

Una posizione che, come potete leggere dai miei post, condivido pienamente. In questi giorni a Durban si sta svolgendo la Conferenza delle Nazioni Unite, la Cop17, ed è necessario prendere un accordo decisivo per mitigare i cambiamenti climatici. La questione climatica può essere risolta solo con la fine degli impianti a carbone, principali responsabili delle emissioni di gas serra.

Quanto prima, così come proposto da Legambiente,  si dovrebbe bloccare la riconversione a carbone della centrale di Porto Torre e di Rossano Calabro, e impedire la costruzione di nuovi impianti alimentati da fonti fossili.

Il fotovoltaico è in grado di produrre migliaia di megawatt e soddisfare il fabbisogno energetico degli italiani a costi competitivi, riducendo l’inquinamento atmosferico, migliorando la salute dei cittadini e offrendo nuove possibilità occupazionali. Investire sulle rinnovabili sostenibili sarà una valida alternativa per uscire dalla crisi economica che stiamo vivendo, e  garantire un futuro alle generazioni successive.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>