Cresce lo smog e i cambiamenti climatici avranno un prezzo enorme

climate-vulnerable-forum-logo

Nonostante gli sforzi a livello europeo, l’aria delle nostre città è piena di particelle nocive e la nostra salute a rischio.

Particolato, ozono, biossido di azoto, CO2, metalli pesanti, benzene e benzopirene e biossido di azoto contaminano l’aria che respiriamo, come si legge nella relazione: “Qualità dell’aria in Europa” dell’Agenzia europea dell’ambiente . I dati pubblicati nel rapporto sono preoccupanti e lasciano pochi dubbi sulla necessità di investire di più in “aria pulita”, anche perché si tratta di sostanze, tra le più nocive, per le vie respiratorie.

Quasi un terzo della popolazione urbana europea è esposta a concentrazioni eccessive di questi inquinanti atmosferici, rispetto sia ai limiti annuali dell’Unione Europea sia a quelli fissati dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

Sebbene l’Europa si sia impegnata nella riduzione delle emissioni, soprattutto di quelle dell’anidride solforosa, resta ancora molto da fare per preservare la salute dei cittadini, vittime inconsapevoli di gas inquinanti che riducono la loro aspettativa di vita di ben due anni nelle città e nelle regioni più inquinate. In molte città dell‘Italia del Nord i livelli sono ben oltre la media europea.

È compito delle istituzioni, tutte, migliorare la qualità dell’aria con politiche adeguate per combattere l’inquinamento.

In questi stessi giorni un altro studio, commissionato da 20 Paesi a Dara (Climate Vulnerable Forum), denuncia come il cambiamento climatico abbia generato non solo danni alla natura, ma anche sociali e finanziari senza precedenti, che di certo non aiuteranno, in un momento come questo, allo sviluppo e la crescita economica globale.

Il surriscaldamento del Pianeta e l’inquinamento provocano costi intorno al 3,2 per cento del Pil mondiale e ogni anno 5milioni di morti. L’Italia potrebbe perdere circa 20-30miliardi di euro l’anno.

Sono cifre spaventose che potrebbero essere evitate con azioni di mitigazione e di adattamento richieste inutilmente da anni ai governi dei Paesi industrializzati .

Ecco perché la svolta Green di società ed economia non é solo eticamente doverosa ma anche conveniente .

 

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>