#salvaBudelli: un altro passo avanti. Respinto il ricorso di Michael Harte

budelli-spiaggia_480

Il Tar della Sardegna ha respinto il ricorso da parte del magnate neozelandese che, nonostante la mobilitazione di oltre 100.000 persone per la petizione: “Non svendiamo l’Italia: chiediamo che l’isola di Budelli diventi Bene Comune”; la decisione del Parlamento e l’opinione della stragrande maggioranza degli italiani registrata in ogni sondaggio, ha continuato ad ostacolare la doverosa azione del Parco Nazionale della Maddalena per esercitare la prelazione per l’acquisto dell’isola di Budelli, prevista dalla legge proprio per questi beni unici.

 

Ora speriamo che tutte le procedure burocratiche procedano con i tempi e la trasparenza necessari.

 

Certo sorprende che un miliardario che si autodefiniva filantropo sia così attaccato alla volontà di strappare questa isola al destino di Bene Comune di proprietà pubblica deciso dallo stesso Parlamento.

 

É facile prevedere tante altre azioni per ostacolare una corretta e utile tutela di Budelli, quindi bisognerà aiutare l’Ente Parco a schivare le trappole che i nemici di “Budelli Bene Comune” non mancheranno di disseminare ovunque.

 

Non basta confidare nella vigilanza dell’opinione pubblica, occorre anche chiedere a tutte le istituzioni impegnate di operare con efficienza per garantire la tutela di questo gioiello della natura.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>