Ci stiamo mangiando il Pianeta!

Eat-the-world

Da oggi 20 agosto, Earth Overshoot day, le risorse per il 2013 sono finite. Stiamo consumando più di quanto il nostro Pianeta possa produrre.

Nei prossimi 134 giorni, quelli che mancano alla fine dell’anno, vivremo in debito di beni e servizi ecologici che Madre Natura ci offre, e da cui dipende la nostra sopravvivenza. Ci troviamo in una situazione di sovra sfruttamento, secondo i dati forniti dal Global Footprint Network, organizzazione che ogni anno insieme al WWF calcola l’impronta ecologica dell’umanità sulla pressione di cibo, materie prime ed assorbimento di anidride carbonica.

In pratica, stiamo mangiando le risorse necessarie alle future generazioni.

In sette mesi e 20 giorni abbiamo consumato tutto quello che il Pianeta riesce a rigenerare in un anno, e dobbiamo fare i conti con la riduzione delle foreste; la perdita di biodiversità; il collasso della pesca; la scarsità del cibo e l’accumulo di anidride carbonica in atmosfera e negli oceani che gravano non solo sull’ambiente ma anche sulle nostre economie. Nel 1961, l’umanità utilizzava circa 2/3 delle risorse ecologiche disponibili sulla Terra per cui la maggior parte dei Paesi aveva riserve ecologiche. Con la crescita della popolazione mondiale, la domanda globale di beni e servizi è aumentata finché nel 1970 non si è raggiunto un “deficit ecologico”. Oggi l’umanità richiede più del 50% che la Terra è in grado di offrire e se continuiamo così avremmo bisogno di due pianeti entro il 2050.

A consumare di più è la Cina. Se vivessimo tutti come i cinesi, sarebbero necessarie 1,2 Terre per sostenere la popolazione mondiale. E se tutti ci comportassimo come gli statunitensi, allora avremmo bisogno di ben 4 Pianeti. Anche in Italia, la situazione non è migliore. Gli italiani hanno uno stile di vita che richiede risorse provenienti da ben altre 4 Italie.

 

È necessario invertire rotta, riducendo drasticamente le emissioni di gas ad effetto serra derivanti dalla combustione di fonti fossili, acquistare solo prodotti ecologici certificati e sostenibili perché stiamo contravvenendo a quell’elementare principio secondo cui la Terra ci è data in prestito dai nostri figli, e quindi abbiamo il dovere di preservarla in condizioni di vivibilità.

| 1 COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , ,

Una risposta a Ci stiamo mangiando il Pianeta!

  1. Nando Marincione scrive:

    La rapacità divoratrice delle limitate risorse disponibili del nostro Pianeta è imputabile al finanzcapitalismo che ha come obiettivo preminente il maggior profitto per pochi a scapito dei beni comuni e dell’ambiente che subisce continuamente l’aggressione del modo di produzione che privilegia l’economia rispetto all’ecologia per cui è sempre più necessario e urgente invertire una rotta sbagliata che ci sta conducendo verso il naufragio della civilità umana

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>