Chi ha sete ha fame e chi ha fame ha sete

IMG-20121204-WA000

Stamane sono intervenuto a un convegno organizzato da Confagricoltura sul tema ‘Acqua e Agricoltura‘.

“Finalmente – ho detto- ci si rende conto che l’allarme che avevo lanciato nel settembre 2007 sulle conseguenze del cambiamento climatico era molto serio e non catastrofista“.

Nei prossimi anni nel Sud Europa, e nel bacino Mediterraneo, le piogge diminuiranno del 5/20%.

Aumenteremmo siccità e alluvioni (le ‘bombe’ d’acqua che citavo, deriso, nel 2007) e, quindi, occorre attrezzarsi con una prevenzione seria, investimenti su un’ agricoltura (ma soprattutto un’industria e città) a risparmio idrico.

Se ci prenderemo cura con tecnologie e intelligenza del territorio, delle acque, e di noi stessi avremmo certo difficoltà, ma saranno superabili ed eviteremo problemi catastrofici.

Con saggezza antica dobbiamo ricordare che acqua e cibo sono strettamente collegati.

Siccità e carestie sono sempre un grande problema e occorre agire per rispettare il ciclo delle acque, tutelate la fertilità dei suoli e aiutare la nostra agricoltura ad essere una risorsa e non un problema per l‘equilibrio ambientale.

Ne abbiamo capacità e competenze, come hanno dimostrato stamane gli interventi di esperti e docenti universitari.

Dobbiamo però obbligare istituzioni distratte o peggio dannose a rimettere al centro delle scelte agricoltura, ambiente e futuro sostenibile senza attendere disastri prevedibili per fare magari affari sulle emergenze successive.

| 1 COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Una risposta a Chi ha sete ha fame e chi ha fame ha sete

  1. paolo mazzolini scrive:

    Per conoscere le tecniche agricole più efficaci per coltivare senz’acqua consiglio di leggere il libro di Francis Freeman, intitolato “Waterless Farming” . Esiste anche una versione in italiano ed è davvero ben fatto! Secondo me le tecniche di cui parla potrebbero risolvere tanti problemi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>