Solarexpo. Sondaggio IPR: solare batte carbone 90 a 1

Fotor0509105956

L’XI rapporto su: “Gli italiani e il solare” conferma il grandissimo sostegno popolare al fotovoltaico, nonostante le campagne denigratorie promosse dalle lobby di petrolio e carbone contro le rinnovabili.

Il 90% dei nostri cittadini, interpellati da IPR Marketing, uno dei più prestigiosi istituti di sondaggi italiani, pensa che l’energia del futuro sarà il solare e la stessa amplissima fetta dell’opinione pubblica chiede incentivi sia per la produzione di energia dal sole che per le batteria necessarie ad accumularla. Oltre il 50% gradirebbe almeno degli incentivi normativi, a partire dalla riduzione delle assurde complicazioni burocratiche.

Solo l’1 % invece, una percentuale risibile, pensa al carbone come fonte di energia su cui insistere. La stragrande maggioranza chiede una Carbon Tax per far pagare di più chi inquina, invece che tagliare il sostegno alle energie pulite.

Quindi i cospicui finanziamenti che le lobby dei fossili offrono a tanti politici, funzionari, giornalisti e perfino a finti ambientalisti per attaccare le rinnovabili non sono riusciti a convincere i nostri concittadini della bontà di carbone e petrolio, come non ci sono riusciti sul nucleare.

Ma il governo è più attento alle lobby che all’opinione degli italiani e alle esigenze dell’ambiente e di un futuro sostenibile.

Occorre utilizzare questo forte consenso popolare per incoraggiare associazioni, imprese, professionisti, parlamentari, amministratori, che credono nella riconversione ecologica di società ed economia, a non mollare di fronte agli attacchi.

Le bollette energetiche di famiglie e piccole imprese vanno ridotte tassando le fonti inquinanti, e i veri speculatori, non bloccando le rinnovabili. Questo è ciò che è giusto fare e questo dobbiamo ottenere .

 

In basso il rapporto:

XI Rapporto “Gli italiani e il solare”

 

 

 

 

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>