Criminali i tagli alla prevenzione e sottovalutare cambiamento climatico

alluvione bordighera

Sono sconvolto dai lutti e furibondo per i tagli criminali ai fondi per la lotta al dissesto idrogeologico e la sottovalutazione dei cambiamenti del clima.

Purtroppo il dramma di Genova, dopo Cinque Terre e Lunigiana e tanti altri casi conferma la necessità assoluta della messa in sicurezza del territorio.

Avevo lottato per ripristinare i fondi contro il dissesto del territorio e con quelli furono aperti oltre 1000 cantieri, poi il nuovo Governo ha tagliato le risorse. Questa è stata una scelta drammatica.

Occorre subito spostare i fondi dalle opere inutili (il Ponte sullo Stretto in primis) alla prevenzione dei rischi e bloccare condoni e cementificazioni. Nel settembre 2007 dalla conferenza sui cambiamenti climatici lanciai la preoccupazione sui rischi crescenti di piogge tropicali e proposi il piano di adattamento a questi cambiamenti.

Fui crocifisso come catastrofista.

Dopo anni di lutti i miei critici nemmeno hanno la decenza di scusarsi. Ma almeno chiederei a tutte le Istituzioni di riconoscere che il clima è cambiato e che le previsioni e i piani urbanistici vanno adattati per evitare ulteriori drammi.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>