Stop ai killer del Po. La forestale arresti i bracconieri rumeni

delta del po pesca illegale

Per anni hanno distrutto l’habitat del Delta del Danubio pescando con reti ed apparecchi a corrente elettrica. Quando le autorità locali hanno aumentato il contrasto su questi criminali, alcune centinaia di questi bracconieri rumeni si sono spostati verso il delta del Po venendo a distruggere la fauna ittica del principale fiume italiano, alimentando il traffico di pesce illegale, senza alcun controllo sanitario.

Da anni il Po meriterebbe una vera tutela sia dagli inquinamenti che dal continuo degrado del suo habitat, invece è stato interessato solo da cerimonie folcloristiche con ampolle e copricapi colorati.

L’ultima azione seria e dettagliata fu il viaggio sul Po organizzato da Slow Food, nel 2007, che io sostenni come ministro dell’Ambiente e che in oltre un mese portò studenti dell’Università di Pollenzo, insieme a docenti ed esperti, a fare una ricognizione della situazione del fiume e delle tante eccellenze agricole delle aree attraversate dalle sua acque.

Oggi è un dovere dei ministeri dell’Agricoltura, dell’Ambiente e della Salute intervenire per sradicare questo scandalo del bracconaggio.

Il Corpo Forestale ha grande capacità e competenza nel contrastare questi crimini. Occorre dargli subito quegli strumenti organizzativi e, se servono, anche normativi per arrestare questa vergogna.

Ricordo che nel 2000 detti ordine di contrastare, con un piano straordinario, il fenomeno del bracconaggio nello stretto di Messina che coinvolgeva migliaia di “sparatori” che uccidevano molteplici falchi. Una mostruosità legata a vecchie e assurde tradizioni e che però riuscimmo a bloccare.

Questo Governo non dimostra certo sensibilità, o coscienza ecologista, ma almeno potrebbe essere in grado di arrestare la follia di circa 200 bracconieri rumeni rispedendoli sulle coste del Mar Nero per affidarli alle punizioni della polizia rumena che, a quanto sembra, è a conoscenza delle loro capacità criminali.

| 2 COMMENTI | |

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

2 risposte a Stop ai killer del Po. La forestale arresti i bracconieri rumeni

  1. Pingback: Pecoraro Scanio: “Stop ai bracconieri dell’est che devastano il fiume Po” | NUTesla | The Informant

  2. Pingback: Pecoraro Scanio: “Stop ai bracconieri dell’est che devastano il fiume Po” | Misteri e Controinformazione – Newsbella

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>