Spiaggia di Budelli: è Svendita Italia. Il governo intervenga

spiaggia-rosa-budelli

Da oggi è ufficiale la notizia della vendita di uno dei gioielli del nostro Paese ad un cittadino neozelandese per circa tre milioni di euro.
L’isola di Budelli è uno dei luoghi naturalistici più tutelati d’Italia, nel Parco Nazionale della Maddalena.
L’avvocato dell’acquirente ci assicura dai giornali dell’assoluta fede ambientalista del nuovo proprietario dell’isola, dove appunto è vietato perfino calpestare la famosa spiaggia rosa già troppo usurata in passato.

 

Ma allora perché l’acquisto di un bene sostanzialmente indisponibile?
Credo che per un bene così raro e tutelato la proprietà pubblica sia una garanzia doverosa.
Il Ministero dell’Ambiente entro tre mesi può, per legge, esercitare il diritto di prelazione subentrando nell’acquisto e secondo me deve farlo senza farsi bloccare da ostacoli facilmente superabili da parte di chi detiene il potere esecutivo.
Le norme di blocco di spesa per evitare sprechi sono comprensibili, ma occorre distinguere tra casi e casi e se c’è un organo che può cambiare una norma anche con un decreto legge nei casi urgenti questo è proprio il Consiglio dei ministri.

Si muovano quindi senza indugio.
Di fronte ai miliardi di euro  impegnati in megaopere inutili e spesso dannose, è assurdo non trovare tre milioni per mantenere nel patrimonio dello Stato, di tutti i cittadini un’isola unica.
Spero che tanti, tutti coloro che amano in nostro Paese, facciano sentire la proprie pressione democratica.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>