Reati ambientali: passo avanti importante. Non si affossi il Testo

reati-ambientali_2

Dopo lo scandaloso stop di oltre sei anni sembra che finalmente l’iter per inserire i crimini ambientali nel codice penale sia  ben ripartito - dopo che varai l’ultimo disegno di legge governativo in materia nell’Aprile 2007 – nel 2008 fummo interrotti dalla fine della legislatura e da anni si attende questo provvedimento che avrebbe contrastato con più forza gravi attentati all’ambiente come quelli della Terra dei Fuochi , dell’Ilva e tanti altri meno noti ma sempre drammatici.

 

Faccio i miei complimenti  ai due relatori (Salvatore Micillo M5S e Alfredo Bazoli Pd) e a tutta la commissione giustizia della Camera che oggi, dopo i pareri delle altre commissioni, ha licenziato il testo finale dei nuovi reati. Ora occorre una forte mobilitazione per evitare che tra Aula, Senato e possibile ritorno alla Camera questa riforma venga affossata, perché da anni sono tante le lobby  che, sottobanco, boicottano l’adozione di queste norme a parole condivise da tutti, ma assai temute da inquinatori ed ecomafie.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>