Priceless or Worthless: tutte le specie hanno diritto alla vita

Prolemur simus

Contrastare l’estinzione delle specie che vivono con noi sulla Terra è un dovere.

L’estinzione di MOLTE specie è imminente se non ci sarà un cambiamento radicale e un’azione di protezione incisiva della nostra biodiversità. La nuova lista delle 100 specie più minacciate, presentata dalla Società Zoologica di Londra e dall’IUCN (l’Unione internazionale per la Conservazione della Natura), diffusa in questi giorni in Corea del Sud durante il Congresso mondiale sulla Conservazione della natura, denuncia la perdita di diverse specie tra animali, piante e funghi.

 

Priceless or Worthless?” (Inestimabile o senza valore?): è questo il titolo del rapporto che sottolinea la necessità di avviare programmi di conservazione soprattutto per le specie “senza valore”. I ricercatori, infatti, sostengono che le specie selvatiche moriranno perché non apportano alcun beneficio all’uomo, che ha contribuito a decimarne la popolazione, ma la bellezza della natura, l’armonia degli animali va tutelata al di là degli interessi che l’uomo può ricavarne.

 

Abbiamo l’obbligo di proteggere la nostra Madre Terra e tutti gli esseri viventi che la abitano perché il valore naturalistico dei nostri habitat è indefinibile e va salvaguardato al di là dei servizi che offre all’uomo, il quale ha enormi responsabilità nel declino di diverse forme di vita ed è suo dovere, adesso, contribuire alla loro sopravvivenza.

 

Ogni animale è unico e insostituibile, la sola estinzione di uno di loro è una perdita enorme per tutta l’umanità e, come spiega bene uno dei relatori del rapporto, tutte le specie hanno un diritto naturale ad esistere. Tutte devono sopravvivere per mantenere in equilibrio il nostro ecosistema, il funzionamento del nostro unico Pianeta.

Nessun essere vivente è “senza valore”, ognuno è “prezioso” , è un tesoro della nostra ricca biodiversità.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>