L’Europa sia Ogm Free

foto

In questi giorni sono stato a Bruxelles dove ho partecipato all’incontro organizzato dalla Regione Marche: “L’impegno delle Regioni europee e della società civile PER UN’EUROPA OGM FREE” confrontandomi con esperti del settore e con l’assessore all’Agricoltura della Regione Marche, Maura Malaspina, che ha svolto un’azione anti Ogm sul territorio di grande valore.

 

Durante la Conferenza, ho lanciato un appello al Consiglio europeo per un’opposizione decisa alla coltivazione degli Ogm. Per raggiungere questo obiettivo sarà importante, da una parte, la scelta del prossimo ministro dell’Agricoltura italiano che deve essere seriamente impegnato per un’Italia ed un’Europa Ogm Free, una figura come quella di Carlo Petrini.

Dall’altra l’Expo di Milano deve rilanciare le produzioni biologiche e tipiche per essere orgogliosamente No Ogm. Una proposta che è stata bene accolta anche da Corinne D.M. Lepage, eurodeputata ed ex ministro dell’Ambiente francese che sta incoraggiando gli Stati Uniti a rendere obbligatoria l’etichettatura dei prodotti agricoli.

 

Nel 2001 inaugurammo la politica di precauzione in materia di Ogm come ministri dell’agricoltura  ed è paradossale che dopo oltre un decennio dobbiamo ancora lottare per un Europa Ogm Free. Ringrazio le Marche e le altre 60 Regioni impegnate in questa battaglia perché i passi avanti fatti nel biologico, nelle tipicità e nella difesa dell’agricoltura contadina non vadano dispersi.

 

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>