La via Francigena aiuta il turismo

Alfonso Pecoraro Scanio_ Michele del giudice

Sono tanti anni che sostengo l’importanza di investire sulle vie dei pellegrinaggi per rilanciare anche il turismo nelle aree interne del nostro Paese.

Anche da Ministro dell’Ambiente, ho aiutato l’investimento di risorse perché queste antiche vie di pellegrinaggio verso Roma, e verso la Terra Santa, diventassero un’occasione di sentieri di ecoturismo, per nuove attività economiche.

 

Alfonso Pecoraro Scanio con Roberto Ciampaglia Sindaco di Rivisondoli

Per questo ieri ho accettato, con molto piacere, l’invito del Comune di Rivisondoli, e dell’associazione dei borghi antichi, per consegnare il premio a Michele Del Giudice che ha realizzato un incredibile percorso di migliaia di kilometri: da Monte Sant’Angelo fino a Gerusalemme.

Mi è capitato spesso di vedere realizzate, dopo anni, finalmente alcune iniziative che all’inizio sembravano intuizioni difficili, ma poi sono diventate un’occasione per creare nuova economia, amica dell’ambiente e dell’occupazione.

 

 

 

Alfonso Pecoraro Scanio a Rivisondoli per rilanciare la via Francigena del Sud

 

Il lancio della Francigena del sud, ovvero di quel percorso che deve congiungere Roma alle coste pugliesi, da cui i pellegrini partivano per la Terra Santa, può essere un’altra occasione di turismo per le aree interne del nostro Appennino.

Ieri alla premiazione c’erano anche dei bravissimi ragazzi che suonavano strumenti tipici della tradizione molisana.

Un altro pezzo di nostra identità culturale e territoriale che va valorizzato.

 

 

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>