Daniza uccisa: una vergogna per l’Italia e il Trentino

orsa-daniza

Il 26 giugno 2006 protestammo con forza contro la Baviera per l’uccisione di Bruno,il povero orso sconfinato prima in Austria e poi in Germania “colpevole “di essersi troppo avvicinato ai luoghi antropizzati.

Avevamo tentato in tutti modi di salvarlo e, dopo la notizia dell’abbattimento, come ministro dell’Ambiente ottenni di inviare perfino l’ambasciatore italiano a Berlino a protestare ufficialmente con il governo del land di Monaco.

Poi il ministro federale tedesco Sigmar Gabriel mi telefonò per scusarsi del pessimo comportamento del governo della Baviera. Oggi sono addolorato ma anche sdegnato per l’uccisione di Daniza dopo settimane di isterica caccia ad un’orsa che aveva seguito semplicemente il proprio istinto naturale in difesa dei cuccioli.

Questa vicenda è una vergogna per la provincia autonoma di Trento e per l’Italia. Le responsabilità andranno accertate per prendere i necessari provvedimenti. Negli anni abbiamo dato all’Italia una delle migliori reti di parchi naturali, nel 2007 abbiamo varato anche la rete natura 2000, abbiamo gestito con apprezzamenti internazionali progetti europei di tutela degli orsi e dei lupi.

È gravissimo tornare indietro rispetto a questi traguardi di civiltà. Dobbiamo tutti sostenere le associazioni ambientaliste ed animaliste che stanno reagendo con determinazione per impedire questo imbarbarimento.

| LASCIA UN COMMENTO | |

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>