Caccia. Pecoraro Scanio: “Non usare emergenza per strage animali selvatici. Governo blocchi norme regionali illegittime”. Danovaro: “Rispettare cicli biologici”.

Sequenza 04.Immagine206

“#RipartiamoConDifesaNatura: il governo blocchi quelle regioni che, anche in piena emergenza, stanno preparando norme per allargare la stagione venatoria ed elenco specie cacciabili”. Lo dichiara Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, che rilancia in una puntata della rubrica Madre Terra Daily, diffusa sul web, l’allarme lanciato dal prof. Roberto Danovaro, Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e componente del Comitato scientifico della Fondazione UniVerde.

“Non vorrei che, dopo i tanti video che inneggiano ad una natura che si riprende grazie ad una breve pausa delle nostre attività inquinanti, si volesse ripartire con una strage di specie selvatiche e magari anche con una deregulation ambientale e la moltiplicazione delle plastiche monouso” aggiunge Pecoraro Scanio che da Ministro dell’Ambiente firmò il Decreto Ministeriale 184/2007 che istituì la “Rete Natura 2000”. È grazie a questo decreto, fortemente voluto dal Presidente della Fondazione UniVerde, se in questi anni è stato possibile tutelare la biodiversità di flora e fauna nelle Zone Speciali di Conservazione (ZPC) e nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS).

“Occorre rispettare i cicli biologici delle specie selvatiche e non si può pensare di recuperare le settimane venatorie perse allargando i periodi di caccia. Occorre che le Regioni rispettino le norme nazionali ed europee” conclude il prof. Danovaro.

La puntata di Madre Terra Daily è visionabile al link:
https://www.youtube.com/watch?v=qHBjMFEQbuY

 

| LASCIA UN COMMENTO | |

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>