#ChatbotAntiFakeNews, Pecoraro Scanio: “10.000 firme consegnate al Ministero della Salute”

Consegna 10.000 firme a D.G. Comunicazione Ministero Salute, Alfredo D'Ari

Il Direttore Generale Comunicazione del dicastero, Alfredo D’Ari, accoglie il Presidente della Fondazione UniVerde e il team del chatbot Minerva per la consegna delle prime sottoscrizioni raccolte su Change.org. 

La Sottosegretaria On. Sandra Zampa, con delega all’Intelligenza Artificiale, ha inviato lettera di apprezzamento per il progetto chatbot Minerva. 

(ROMA, 4 marzo 2020) “Ringrazio il Direttore Alfredo D’Ari per averci accolti e ringrazio la Sottosegretaria Sandra Zampa per la lettera di apprezzamento per l’iniziativa. Il Ministero della Salute può dare un esempio positivo e utilizzare il chatbot Minerva per contrastare il diffondersi di fake news e migliorare l’informazione alla società civile, di fronte all’emergenza coronavirus. Grazie soprattutto al team di giovani informatici e sviluppatori che ha offerto gratuitamente alle istituzioni e ai cittadini questo strumento innovativo da loro stessi realizzato”.

Lo dichiara il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio a seguito dell’incontro di ieri, presso il Ministero della Salute, per la consegna delle prime 10.000 firme al Direttore Generale Comunicazione e Rapporti Europei e Internazionali, Alfredo D’Ari, a cui ha preso parte anche il team del chatbot Minerva.

Il chatbot Minerva è un sistema di messaggistica istantanea che utilizza l’intelligenza artificiale per simulare una conversazione con un essere umano ed è in grado di fornire informazioni corrette e dettagliate alla cittadinanza, fornite dal sito del Ministero della Salute. Minerva è già operativo al link m.me/minervaanticorpi e può essere agganciato gratuitamente a qualunque pagina Facebook o sito web.

Le sottoscrizioni, a sostegno della petizione #ChatbotAntiFakeNews, sono state raccolte in meno di 24 ore su Change.org: “Questa azione di attivismo civico, da parte del giovane team di informatici e sviluppatori, si inserisce nel progetto di Opera2030, sostenuto da realtà civiche e dell’informazione, con l’obiettivo di contrastare le fake news e promuovere buone azioni e best practice. I cittadini devono poter contare su informazioni certificate per prendere tutte le precauzioni utili a ridurre il contagio e salvaguardare la salute” sottolinea l’ex Ministro, promotore della petizione.

Il team è composto da tecnici informatici e sviluppatori, alcuni dei quali sono studenti di dottorato e magistrale della Sapienza Università di Roma: Francesco Paolo Russo (in qualità di Esperto del Comitato Scientifico della Fondazione UniVerde), Andrea Coletta, Maurizio Natalia, Mauro Piva, Matteo Rai, Domenicomichele Silvestri, Marco Silipigni, Gustavo Salvini, Annalisa Milani.

La petizione è promossa da Fondazione UniVerde, SOS Terra Onlus e dalla rete di Opera2030, a cui partecipano GreenStyle, Fanpage.it, Lifegate, TeleAmbiente, Fondazione Homo Ex Machina, ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, Duegradi, Influgramer.com, e con il sostegno di Italpress e Youthquake.

Chiunque volesse supportare l’iniziativa può contattare il team all’indirizzo e-mail: infominervabot@gmail.com

Si può continuare a sottoscrivere la petizione #ChatbotAntiFakeNews, al link:

https://www.change.org/ChatbotAntiFakeNews

| LASCIA UN COMMENTO | |

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>