Anche Google festeggia #pizzaUnesco. Domani 4° Anniversario del riconoscimento. Più tutela per Arte Pizzaiuolo Napoletano e vero Made in Italy e Naples. #NoFakeFood

#pizzaUnesco
La pizza napoletana sempre più al top nel mondo. Oggi Google la celebra ricordando la vigilia del 4° anniversario dal riconoscimento Unesco avvenuto in Corea il 7 dicembre 2017.
Alfonso Pecoraro Scanio, già ministro dell’Agricoltura che con la Fondazione UniVerde promosse la petizione da record #pizzaUnesco – che ha superato 2 milioni di firme in tutto il mondo – rilancia l’impegno per la tutela dell’Arte del Pizzaiuolo Napoletano Patrimonio dell’Umanità: “Il doodle di oggi di Google è un ulteriore omaggio alla pizza, a Napoli e all’Italia ma soprattutto premia generazioni di pizzaiuoli che hanno mantenuto questa tradizione, la grande qualità dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani che consentono di essere la cucina più popolare al mondo”.
Pecoraro Scanio ha poi aggiunto: “Grazie al sostegno di milioni di cittadini e all’impegno delle associazioni dei pizzaiuoli, della Coldiretti, di tanti altri partner e del testimonial Jimmy Ghione, il riconoscimento Unesco ha dato una spinta alla tutela dell’italianità del piatto più diffuso al mondo. Ora occorre davvero diffondere nel mondo la certificazione dei pizzaiuoli di scuola napoletana e la tracciabilità dei prodotti agroalimentari davvero Made in Italy, in Naples e nel Sud. Ecco perché continua la campagna #NoFakeFood a difesa dei prodotti tradizionali e riconosciuti”.
| LASCIA UN COMMENTO | |

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>