La lottizzazione della sanità

Azzerare tutti i direttori generali delle ASL italiane. Siamo di fronte all’ennesimo  scandalo della sanità italiana: la lottizzazione dei direttori generali.
Ed è una  denuncia non di Beppe Grillo, ma addirittura dal Sole 24 ore che illustra come 79 direttori generali sono dei DS, 69 della Margherita, 61 di Forza Italia, 14 di AN, 13 della Lega Nord, 10 dello SDI e così via.
E’ evidente che bisogna trovare il coraggio di tagliare questo meccanismo assolutamente perverso.
Non basta dichiarare in astratto che è una vergogna è che è sbagliata la lottizzazione della sanità, che in tale maniera si influisce su una questione molto delicata perchè riguarda il modo di essere curati e la qualità della salute dei cittadini.
I Verdi lo stanno proponendo in queste ore, anche in Parlamento, l’azzeramento delle nomine di riferimento politico – che a quanto pare sarebbero la quasi totalità – stabilendo un meccanismo molto chiaro, che non consenta che siano i presidenti, gli assessori  ed in genere le trattative politiche a decidere il management. Perchè non può esistere che sulla qualità del servizio sanitario e sulla salute dei cittadini ci sia questa vergogna.
Mi preme anche sottolineare che questo articolo del Sole 24 ore elenca molto chiaramente i posti lottizzati ed i Verdi - come è nostra consuetudine -  non hanno nessun direttore generale in nessuna regione italiana.

| |

Tags: , , , , , ,

I commenti sono chiusi.