Ambiente in Costituzione prima della Cop26 e del G20. In poche ore 5.000 firme su Change.org. E sostegno dalla relatrice Maiorino

Pecoraro Scanio con Senatrice Maiorino
Testimonial Jimmy Ghione e aderiscono Marevivo, GreenAccord, TeleAmbiente, Italpress, Cetri-Tires, le senatrici De Petris e Binetti e altri parlamentari.
“Conte si era già impegnato in tal senso, Draghi ha confermato il sostegno del governo alla modifica costituzionale per inserire la tutela dell’ambiente e della biodiversità in Costituzione. Ora basta rinvii. Prima del G20 e della Cop 26, previsti in autunno, la modifica può essere approvata nelle 4 letture previste dalla Costituzione. Ecco il perché della petizione rivolta ai presidenti di Senato e Camera” dichiara Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Ambiente che ha la lanciato su Change.org la petizione #SubitoAmbienteInCostituzione, che in poche ora ha raggiunto 5.000 firme.
Pecoraro Scanio ha incontrato la senatrice Alessandra Maiorino, relatrice del testo di modifica costituzionale, con cui già il 10 dicembre scorso avevano avviato l’intergruppo Ecologia Integrale insieme alle senatrici Loredana De Petris e Paola Binetti e i deputati Gianfranco Rotondi e Alessandro Amitrano.
Nei prossimi giorni, la petizione sarà rilanciata sui social anche da associazioni come Marevivo, GreenAccord e Cetri-Tires e anche da media e personalità come Jimmy Ghione, testimonial delle campagne della Fondazione UniVerde.
| LASCIA UN COMMENTO | |

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>